4 consigli per riconoscere e rilasciare gli stati emotivi

Sei in grado di riconoscere quali stati emotivi vivi e di sapere come lasciare andare le emozioni dal corpo? In questo articolo troverai 4 consigli utili per imparare a lasciarli andare!

Ogni volta che vivi uno stato interno doloroso come ansia, paura, rabbia, sconforto, colpa etc , o anche solo leggermente fastidioso come una leggera irritazione o una particolare tensione etc.. è davvero importante sapere cosa fare!

Perchè è importante riconoscere gli stati emotivi?

Quando si è su un sentiero interiore la propria vibrazione aumenta.

Allora emergono quelle sensazioni vibrazioni che non combaciano più con l’attuale e che finalmente possiamo lasciar andare.

E’ importante imparare a rilasciarle per creare lo spazio ai nuovi stati del nostro essere. Con maggior consapevolezza ed allineato al nuovo stato interiore che si ha, si creeranno nuove esperienze.

Come si fa a lasciare andare gli stati emotivi che vivono in noi?

Innanzi tutto è importante essere presenti e pronti a sentire emergere queste emozioni, perchè avviene tutto in automatico!
Infatti non bisogna ricercarle, ma semplicemente “stare” e riconoscerle.

La vita e la nostra anima le portano a galla attraverso situazioni, desideri, relazioni con persone, esperienze, etc..

Il punto principale è sentire questi stati emotivi senza interpretarli! Sentire la sensazione nel corpo. La sensazione nella testa.

Quando si lascia andare ogni interpretazione, ciò che rimane è solo sensazione.

Sì, certo, è dolorosa, ma in fondo è solo una sensazione presente nel corpo.

4 consigli per rilasciare gli stati emotivi dal corpo.

  • Dargli spazio, lasciarla essere, osservarla da uno spazio tranquillo, sentirsi come “trasparenti”, come se passasse attraverso.
  • Se rimane va benissimo, lasciatela.
  • Se cambia o va via va benissimo uguale.
  • Respirare tranquillamente e profondamente in essa e lasciare che il corpo faccia il suo lavoro.

In questo modo gli si toglie energia!

Gli si tagliano pian piano le radici e da li a breve (o a lungo, questo non lo sappiamo!) le si potranno estirpare. 

Dargli attenzione senza interpretarla è importante. Renderla consapevole è la chiave.

E’ bene sapere inoltre che quello stato emotivo è presente magari da quando si è piccoli o la addirittura lo si ha ereditato. E’ essenziale accorgersi che “non siamo Noi”, ma lo schema dello stato che vive in noi! 

Una volta reso consapevole questo, una volta creato uno spazio vuoto, ci si può aprire a qualcosa di nuovo!

Praticando la meditazione sia durante la giornata di vita quotidiana sia in momenti dedicati, come i nostri corsi online o i workshop, si diventa confidenti e si comprende quanto è possibile sentire e lasciar andare le emozioni dolorose del passato quando queste vengono a galla!

Tieniti pronto e seguici sulla nostra pagina FACEBOOK

A presto con tantissime novità!

Namastè
Filippo & Micaela

www.insideoutacademy.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *